sabato 17 novembre 2012

Kinder Delice DUKAN!

Ovviamente non è come la vera Kinder Delice, ma se siete a dieta Dukan è un buon dolcetto da fine pasto o da colazione!

Kinder Delice Dukan

Per la base:

  • 2 uova
  • 30g di glutine di frumento
  • 40g crusca d'avena
  • 10g crusca di frumento
  • 40g latte in polvere
  • 40g maizena
  • 2 cucchiai di dolcificante
  • 1 cucchiaio di cacao
  • 100g yogurt greco
  • una bustina di lievito 
  • sale e aroma di vaniglia
Per il ripieno:
  • 400g yogurt greco
  • dolcificante a piacere
  • 1 foglio di gelatina
  • aroma di vaniglia o di panna
Per la copertura:
  • 1 tavoletta di cioccolato fondente a ridotto contenuto di grassi/ senza zuccheri aggiunti
  • poco latte scremato

Il procedimento è piuttosto lungo ma in realtà molto semplice. Per prima cosa vi consiglierei di preparare il ripieno.
Ammollare la gelatina in acqua fredda. Mescolare lo yogurt al dolcificante e all'aroma e alla fine unire il foglio di gelatina sciolto in un cucchiaino d'acqua calda. Mescolare bene e riporre in frigo.

Per il biscotto mescolare tutti gli ingredienti e cuocere a 160° per 20 minuti. Il mio consiglio è di dividere l'impasto in due teglie di quelle usa e getta di alluminio da 4 porzioni rivestite di carta forno.
A cottura ultimata lasciar raffreddare e riporre in frigo per almeno 30 minuti prima di procedere all'assemblaggio.

Prendere uno dei due strati di torta e splamarci sopra il composto di yogurt. Potete aiutarvi anche con una sac-a-poche. Adagiare sopra l'altro strato e mettere in frigo.

Preparare la glassatura sciogliendo il cioccolato a bagno maria con un cucchiaio di latte. Se vi sembra troppo rigida ancora aggiungere il latte ma sempre a cucchiai.
Tirare fuori la torta dal frigo. Ora avete due scelte: o tagliate la torta in monoporzioni e le glassate una ad una o glassate la torta intera. Tenete in frigo fino a pochi minuti prima di servire così da far indurire bene la glassa!

Fatemi sapere se vi è piaciuta ;)

venerdì 9 novembre 2012

Ricetta Vegana: Torta al cioccolato

Bene, oggi faremo un po' di lavoro di immaginazione.

Immaginate di mangiare una fetta di torta. Due strati di torta al cioccolato con al centro una morbidissima crema al cocco, e con altra crema al cocco a farle da glassa. Sicuramente avrà molte calorie, direte voi. Potrete pensare che sia piena di uova e di burro e di grassi animali.

E se vi dicessi invece che non contiene uova, burro o altro di origine animale, ma è completamente vegana? E se una fetta avesse solo 200 kcal invece di 500?

Adesso se volete potete smettere di lavorare di immaginazione e gustarvi davvero questa buonissima torta! Come? Con la ricetta che vi darò! 


Torta al cioccolato

Ingredienti

  • 200g farina
  • 200g zucchero *
  • 60g cacao amaro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 236ml caffè freddo** o acqua
  • 115ml olio vegetale
  • 29ml aceto di mele
  • vanillina o estratto di vaniglia o aroma di vaniglia
per la crema:
  • 112g margarina vegetale***
  • zucchero*
  • 2-5 cucchiaini latte di soia
  • cocco grattuggiato
Accendete il forno a 175°.
In un recipiente setacciate la farina e il cacao, unite lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale. Se usate la vanillina aggiungete anche quella.
In un contenitore più piccolo unite il caffè, l'olio e l'aceto.
Unite i due composti, mescolando quanto basta per far bagnare gli ingredienti secchi. Non mescolate troppo se no rischiate che la torta diventi stopposa.
Mettete in una tortiera e cuocete per 25-30 minuti. Vi consiglio al termine dei minuti di controllare con uno stecchino per assicurarvi che sia cotta.

Mentre aspettate che la torta si raffreddi (e ci vorrà almeno un'ora), preparate la crema. Sbattete la margarina fino a renderla spumosa e aggiungete lo zucchero e il cocco. Montate la crema con le fruste per due o tre minuti. Se vi sembra troppo rigida aggiungete qualche cucchiaino di latte. Aggiungete il latte sempre pochissimo alla volta, altrimenti rischiate di ritrovarvi con una glassa troppo molliccia.

Tagliate la torta e farcitela con la crema. Io ho fatto un solo strato e ho messo la crema anche sopra, ma volendo si possono tagliare più strati e lasciare la cima libera. 

*Zucchero: io uso Essenza di Natura di Eridania che ha il 50% delle calorie in meno. Se avete lo Stevia usatelo e taglierete ancora di più le calorie.
** Il mio consiglio è di utilizzare il caffè solubile che è meno forte del caffè fatto con la moka. se volete usare quello della moka diluite una tazzina di caffè con acqua fino ad arrivare a 236ml. Non zuccheratelo.

***Fate attenzione che non ci siano grassi idrogenati. Io uso la margarina Leggera Vallè, ma penso che qualsiasi margarina vada bene.



^Questa ricetta viene dal sito di Chloe Coscarelli e la trovate a questo indirizzo: http://chefchloe.com/sweets/haunted-halloween-layer-cake.html   io ho dimezzato la ricetta e ho aggiunto il cocco.^

martedì 6 novembre 2012

Uno stile di vita diverso: Veganismo




I vegani sono persone che non consumano né utilizzano prodotti di origine animale.

È uno stile di vita piuttosto controverso. Molte persone pensano che le persone vegane siano meno sane per la mancanza di proteine e di ferro. In realtà le persone che non consumano carne hanno meno problemi di colesterolo e pressione alta e tendono a vivere di più.

Il veganismo è nato nel 1944 da una coppia di vegetariani che si ritenevano “puri”, per distinguersi da quelli che mangiavano uova, latte e derivati e in alcuni casi addirittura pesce.

Il vegetarianismo ha tante correnti, in base ai prodotti che vengono consumati.

DIETA LATTO-OVO-VEGETARIANA: prevede il consumo di tutto ciò che è vegetale (comprese le alghe marine) e permette il consumo di alimenti derivati dagli animali quali latte, uova, miele e altri derivati delle api ma esclude il consumo di tutto ciò che è derivato dall’uccisione diretta degli animali, cioè carne, pesce, crostacei e molluschi.

DIETA LATTO-VEGETARIANA: i principi sono gli stessi della corrente latto-ovo-vegetariana ma non permette il consumo delle uova.

DIETA OVO-VEGETARIANA: niente latte o derivati.

Ci sono poi altre due “correnti”:
  • ·       Crudisti
  • ·       Fruttariani

I vegani sono considerati vegetariani estremi, o “puri”.

Io non sono vegetariana, ma stimo molto chi riesce a tenere questo stile di vita.

Adesso però che ho finito la dieta Dukan e sono in mantenimento, mi piace utilizzare le ricette vegane per i dolci. Essendo sempre attenta alle calorie, la pasticceria vegana senza burro, o derivati animali mi aiuta molto. Adesso quando devo fare un dolce, oltre al dolcificante (tipicamente Dukan), la mia spesa prevede sempre margarina senza grassi idrogenati, farina integrale e latte di soia.

I dolci tradizionali hanno sicuramente un sapore diverso, ma non posso dire che siano sempre più buoni di quelli vegani. Provare per credere.

giovedì 1 novembre 2012

Ricetta Salata: Hamburger di Mais e Tonno

Ecco una ricetta amica della dieta Dukan e di qualsiasi dieta in generale!
Non mi aspettavo che fossero così buoni, invece hanno avuto parecchio successo anche tra i non amanti del mais e/o del tonno!





Hamburger Mais e Tonno


Ingredienti



  • Due scatolette da 160g di Tonno al Naturale
  • Una scatoletta di Mais da 280g
  • Un albume
  • Sale, Pepe, Origano
  • Pan grattato

Procedimento

Sgocciolate il tonno e il mais. Metteteli nel mixer, aggiungete un pizzico di sale, pepe e un po' d'origano. Aggiungete due cucchiai di pan grattato e avviate il mixer. Aggiungete l'albume e passate al mixer il composto finchè diventerà omogeneo. Se siete amanti del mais potete evitare di tritare tutto il composto, oppure tenere da parte un po' di mais e aggiungerlo dopo aver triturato tutto.

Fate degli hamburger di circa 6-8 cm di diametro. Con questo impasto a me sono venuti 12 hamburger. Passateli nel pan grattato e adagiateli su una placca da forno. Irrorateli con un po' d'olio e ancora un po' di sale.
Cuoceteli a 200° per 15-20 minuti.


** Se state facendo la dieta Dukan potete sostituire il pan grattato con la crusca d'avena**

Sono buoni a temperatura ambiente, e probabilmente anche freddi.